scuola_ospedaleISTRUZIONE OSPEDALIERA/DOMICILIARE
Scuola Secondaria di II grado

Dal 2003 è attivo il servizio di  Istruzione Domiciliare che è assimilabile ai progetti di intervento di istruzione ospedaliera.

Il servizio viene erogato attraverso progetti personalizzati e redatti su richiesta della famiglia supportati da certificazione medica rilasciata da ente pubblico in cui si attesta l’impossibilità dell’alunno a frequentare la propria scuola per almeno 30 giorni.

I progetti, oltre ad assicurare il supporto didattico  sono finalizzati ad assicurare il reinserimento dell’alunno nella classe di appartenenza.

Tale servizio scolastico si è sviluppato parallelamente a quello di assistenza domiciliare sanitaria e sociale, al fine di assicurare una presa in carico globale del minore malato.

Considerando che l’utenza è estremamente eterogenea per tipologia degli  indirizzi scolastici e per le diverse provenienze, è necessario che le famiglie forniscano le opportune informazioni in merito, affinché  possa essere redatto un progetto didattico efficace in sinergia con la scuola di appartenenza degli alunni.

Gli insegnanti incaricati opereranno con un rapporto diretto con la famiglia dell’alunno degente in ospedale o in situazione di domiciliare (anche se temporaneo) per definire i tempi dell’intervento didattico progettato.

Fondamentale è il continuo contatto con i docenti della scuola di appartenenza dell’alunno per calibrare in itinere il progetto formativo anche perché tutte le valutazioni verranno inviate per essere inserite nel contesto globale del Consiglio di classe di appartenenza della scuola di provenienza formando così una sorta di Consiglio di classe allargato non in presenza.

Se il periodo di “lontananza” dal proprio ambito scolastico dovesse superare i 2/3 della durata dell’anno scolastico, secondo le nuove normative, l’alunno verrà direttamente scrutinato dagli insegnanti incaricati in loco e il Referente provvederà all’inoltro alla scuola di appartenenza.

L’uso delle tecnologie diventa fondamentale sia per mantenere un contatto relazionale-sociale con i compagni di classe e, quando possibile, sia per seguire in modo sincrono o anche asincrono lezioni impartite nelle proprie classi.

 

Come si attiva il servizio di Istruzione domiciliare?

In seguito alla richiesta dei genitori, confermata da un certificato del presidio ospedaliero che attesti l’impossibilità alla frequenza scolastica per almeno 30 giorni, viene attivato un progetto individuale di Istruzione presso il domicilio, anche temporaneo, dell’alunno malato, per un numero ridotto di ore.  L’intervento didattico è svolto dai docenti disponibili della scuola di appartenenza o di altri istituti vicini alla sede dell’alunno.

 

MODULISTICA PER ATTIVAZIONE DEL SERVIZIO

La modulistica deve pervenire direttamente alla Ns Referente Prof.ssa Sofia Pacini tramite la scuola di riferimento, che provvederà a prendere il primo contatto con le famiglie e disporrà in sinergia con la scuola di appartenenza dell’alunno richiedente, un progetto personalizzato che potrà diventare operativo previa autorizzazione del “gruppo di lavoro” del MIUR Regione Liguria.

Ecco due moduli da scaricare per le richieste:

Modulo richiesta genitori

Modello certificato medico

 

CONTATTI

Referente per gli interventi di istruzione ospedaliera/domiciliare: Prof.ssa Sofia Pacini

E-mail: segreteria@iismontalegenova.it

Tel: 010 3762192

Fax: 010 383597